Consegna rapida
9,6/10
Telefono (solo inglese): +39 0111 962 06 15

Come scegliere gli sci di fondo classico?

Prima di scegliere i tuoi sci da sci di fondo, è molto importante elaborare un programma preciso di quelli che saranno il tuo utilizzo e le tue ambizioni sci ai piedi. La scelta dei tuoi sci non si fa semplicemente in base alla tua tecnica attuale, ma anche in base al tuo livello fisico, al tuo allenamento sportivo tutto l’anno e ai tuoi obiettivi di miglioramento tecnico e fisico sul medio/lungo termine.

Per esempio, se sei uno sciatore costante ma che scia prima di tutto per prendere aria, comprerai raramente degli sci per una sola stagione, è quindi importante definire un bisogno su lungo termine, affinché i tuoi sci siano adatti alla tua evoluzione tecnica e fisica.
Alcune domande possono essere utili prima di acquistare il tuo paio di sci; la scelta della gamma sarà spesso legata agli elementi che saranno stabiliti nel tuo programma:

Quale tecnica: Skating? Classico?

Quale è il mio livello tecnico: Principiante? Avanzato? Esperto?

Quale è il mio livello fisico: 1 ora di sport/settimana, 5 ore di sport/settimana, 10 ore di sport/settimana?

Quali sono i miei obiettivi: Passeggiate? Uscite tra amici? Fitness ? Allenamento? Complemento di altre attività? (Bici, running), Gare lunghe distanze?

Dove troverò piacere: Prendendo aria? Allenandomi in maniera intensiva? Sciando per tanto tempo con i miei amici?

Con chi scierò: Principianti? Principianti sportivi? Sportivi che vogliono allenarsi d’inverno? Bambini?

Comprerò dell’attrezzatura perché: Ne ho bisogno? Mi piace l’attrezzatura e prendo piacere a rinnovarla frequentemente? Ne ho bisogno in aggiunta ad altra adatta ad altri tipi di condizioni o tecnica? Devo attrezzarmi meglio per la mia progressione?
Queste domande semplici possono già aiutarti a capire i tuoi bisogni. Secondo le tecniche, Classico o Skating, ci saranno per forza delle differenze soprattutto al livello del capitale fisico necessario all’attività, perché se il classico è di gran lunga la tecnica più difficile ad alto livello, è anche il più naturale e semplice all’inizio dell’attività perché riproduce il movimento della camminata alla quale aggiungiamo lo scivolamento. È anche più semplice passeggiare in classico che in Skating, almeno all’inizio, perché andare in Skating necessita di un certo allenamento, e non è possibile camminare in Skating…

Lo sciatore è quindi costretto a spingere costantemente perché non dispone di anti-arretramento sugli sci e deve quindi lavorare senza fermarsi per fare scivolare gli sci. Se siamo all’inizio dell’attività e vogliamo utilizzare la tecnica del pattinato (Skating), è utile sapere che sarà fisicamente più difficile rispetto alla tecnica classica che si farà tranquillamente con delle uscite che potranno essere più lunghe.

Ne siamo consapevoli, è molto più piacevole sciare direttamente in Skating, le sensazioni di scivolamento si risentono in fretta sulle piste piatte o in discesa, ma a costo di sforzi molto più violenti in salita. Lo Skating è una tecnica destinata all’efficacia e alla rapidità, il classico è una tecnica “più lenta” quando non è utilizzata in gara ma che può permettere di spostarsi più a lungo risparmiando energia, è la vera essenza dello sci di fondo.

Il classico: la scelta del sistema di tenuta

Attualmente, lo stile classico conta ormai 5 categorie di sci legate alla pratica. La scelta di diversi sistemi sarà spesso direttamente legata al livello.

Gli sci con squame

Un buon compromesso tenuta/scivolamento per gli sciatori principianti o avanzati che vogliono prima di tutto una zona d’appoggio del piede abbastanza lunga per non trovarsi in difficoltà durante la propulsione del piede all’indietro. Perfettamente adatto ai principianti o alle persone che ricercano prima di tutto un gran comfort durante l’utilizzo.

Questi sci sono perfetti per le lunghe passeggiate tranquille perché le squame tendono spesso a rallentare lo scivolamento. Gli sci con squame sono gli sci più conosciuti nel nostro territorio, ma sono ormai in concorrenza con la categoria seguente, gli sci con pelli.

Gli sci con pelli

È il grande ritorno degli sci di fondo con pelli da quattro stagioni. Il loro vantaggio è di avere un rapporto tenuta/scivolamento altrettanto efficiente rispetto agli sci con squame, pur avendo delle zone di appoggio (pelli) più corte, che implicano la necessità di avere un appoggio più diretto sul piede di propulsione per non scivolare indietro. Gli sci con pelli offrono anche un comfort superiore in fase di scivolamento e tolgono il fastidio del rumore delle squame, elemento non trascurabile.

Gli sci con pelli, anche se non sono una novità, sono considerati come il futuro dello sci di fondo classico nei paesi come la Francia e questo grazie all’efficienza delle nuove pelli di foca create per lo sci da scialpinismo.

Gli sci da sciolina

Destinati a esperti, competitori o puristi, gli sci da sciolina sono gli sci di chiunque in Norvegia. Questi sci necessitano dell'applicazione di una sciolina di tenuta verso la zona d’appoggio, dove si trovano normalmente squame o pelli.

La sciolina è una “scienza” che richiede tempo e apprendimento. Tuttavia, quando si comincia ad avere l’esperienza necessaria, ci rendiamo conto che lo sci di fondo classico può essere tutt’altro di quello che pensiamo, perché le qualità di scivolamento di uno sci da sciolina sono nettamente superiori (se abbiamo la sciolina giusta).

Lo sci di fondo da sciolina è lo sci più nobile dello sci di fondo, è il più tecnico da praticare e di cui prendersi cura, ed è lo sci destinato ai veri appassionati della tecnica classica.

Il classico : la scelta della gamma

La scelta della gamma è finalmente la cosa più semplice che hai da fare perché dipenderà direttamente della tua voglia di praticare. Se hai risposto alle domande che sono state poste all’inizio, troverai tranquillamente la gamma che ti è destinata.

Sci ricreativi

Sono degli sci che sono prima di tutto fatti per farti andare avanti in maniera più semplice possibile, che non necessitano di buone basi tecniche. Gli sci di fondo classico ricreativi devono permetterti di fare lunghe e belle escursioni senza l’attenzione al dettaglio tecnico, tutto è stato attuato perché tu possa sciare in un comfort ottimo soprattutto durante le salite dove il tuo sci non deve andare indietro e deve lasciarti il tempo di mettere i piedi avanti e indietro senza esigere uno sforzo tecnico. L’idea generale è di lasciarti provare i piaceri dello scivolamento nordico in tutta semplicità, al tuo ritmo e come vuoi.

Sci sportivi

Entriamo nella categoria attualmente più richiesta e nella logica dell’avvento degli sci con pelli, raggruppano la grande tendenza del momento, quella del fitness o del running. Entriamo in una nuova epoca dello sci nordico, che diventa oggi uno strumento di fitness, una maniera di prendersi cura del suo corpo pur facendo lavorare il maggior numero possibile di muscoli.

Lo sci di fondo classico sportivo è un po’ più esigente al livello tecnico rispetto allo sci ricreativo perché deve permettere uno scivolamento più importante, con accelerazione conseguente alla velocità di spostamento. Potremmo chiamarlo volgarmente lo sci jogging… Necessita degli appoggi un po’ più vivaci e veloci e ti farà lavorare il cardio in maniera più efficace rispetto allo sci ricreativo.

Per quanto riguarda le basi tecniche, è importante prendere visione del nostro tutorial dello stile classi per valutare meglio la precisione dei movimenti che ti sarà richiesta. Tuttavia, non devi pensare che siano degli sci più difficili ma soltanto più sportivi, come indica il nome. In questa categoria, troverai degli sci con squame e degli sci con pelli.

Le differenze puramente tecniche su questi sci rispetto agli sci ricreativi si trovano al livello della lunghezza della zona di tenuta (squame o pelli) e della rigidità del camber. In effetti, uno sci più sportivo avrà un camber più alto che necessiterà di appoggi più decisi sulla parte anteriore del piede, come per la corsa, quando vogliamo una falcata efficace.

Sci da gara / esperti

La categoria più avanzata, essa raggruppa degli sci con squame, con pelli o da sciolina. Questo dipenderà dall’altezza dei camber e dalla lunghezza della zona di tenuta. Questa categoria è destinata agli sciatori sportivi ed esperti, che oltre al loro desiderio di allenamento fisico sono anche in cerca di uno scivolamento superiore.

Questo fa sì che la zona di tenuta dello sci sia più piccola e necessiterà quindi di un livello tecnico superiore rispetto agli sci ricreativi e sportivi. Il prodotto di punta della tecnica classica è ovviamente lo sci da sciolina che oltre a essere più tecnico, necessiterà dell’apprendimento della sciolinatura classica. Gli sci di fondo classico da gara / esperti hanno ritrovato una seconda giovinezza dall’arrivo degli sci con pelli meno tecnici da manutenere perché non è necessario sciolinare la zona di tenuta. Questi ultimi possono tuttavia proporre delle ottime finiture di solette così come delle zone di pelli corte che privilegiano lo scivolamento.

Il classico rinasce grazie a queste nuove tecnologie più facili, ludiche e piacevoli per i principianti. L’elemento più importante di questa categoria è l’aumento dello scivolamento, è anche fondamentale non trascurare la sciolinatura sulle zone previste a tal fine. Se vuoi scegliere un modello di questa categoria, non esitare a consultare i nostri tutorial di sciolina di tenuta e/o di tenuta per familiarizzare con le tecniche e preparare i tuoi sci per goderti pienamente la tua sessione.

La scelta dei tuoi sci

Una volta definita la categoria di sci, c’è ancora un po’ di lavoro prima di portare a termine la tua ricerca. Hai stabilito i tuoi bisogni, il tuo livello e i tuoi desideri, è ora di esaminare la scelta della lunghezza e della marca, scelte fondamentali da non trascurare in nessun caso.

La lunghezza si sceglie in base al peso dello sciatore, è una questione di logica, se vogliamo che lo sci tenga in salita, è obbligatorio schiacciarlo abbastanza affinché la zona di tenuta (squame, pelli, sciolina) sia in contatto con la neve, altrimenti sarà impossibile effettuare una scivolata o avere una propulsione efficace. Ma serve anche che il tuo sci scivoli quando sei in doppio appoggio (quando i due piedi sono paralleli, il peso è ripartito in modo uguale sui due sci). Per queste ragioni, è utile determinare il tuo peso e il tuo livello prima di fare questa scelta.

Esempio frequente, alcuni sciatori dicono spesso:

“Sono alto 175 cm quindi scelgo uno sci uguale alla mia altezza o di 180 cm e questo basterà”E un errore gravissimo!
Immaginiamo che lo stesso sciatore sia alto 175 cm per 95 kg, è ovvio che avrà bisogno di uno sci più rigido rispetto a un pari altezza di 65 kg. Per uno sciatore di 175 cm per 95 kg, la lunghezza dello sci consigliata sarà tra 205 e 208 cm.

Immaginiamo uno sciatore della stessa altezza ma che pesi 70 kg, quest'ultimo potrà scegliere una lunghezza inferiore, senza tuttavia scendere troppo, ossia degli sci che misureranno tra 200 e 203 cm.

Perché? Semplicemente perché su uno sci di tecnica classica, bisogna tener conto che fra i 30 e 60 cm dello sci sono dedicati alla tenuta e non allo scivolamento, bisognerà quindi compensare con una lunghezza di sci più importante per preservare delle zone di scivolamento sufficienti, per essere utilizzate come si deve.

C’è soltanto un caso dove questo non si controlla: la gamma di sci compatti, degli sci di tecnica classica più corti, più larghi, più maneggevoli, con camber più alti. Questi sci sono spesso classificati nella categoria degli sci ricreativi perché non offrono le stesse possibilità di scivolamento rispetto agli sci più sottili che hanno delle lunghezze superiori.

Esempio di tabella per degli sci di fondo classico tradizionali:

45 a 55kg Tra 187 e 190cm
55 a 65kg Tra 192 e 198cm
65 a 75kg Tra 200 e 203cm
75kg e oltre
Tra 205 e 208cm
Questa tabella deve normalmente aiutarti a trovare la giusta lunghezza, pur sapendo che bisogna adattare questa al tuo livello tecnico. Se, per esempio, ti trovi verso la parte bassa dell’intervallo superiore e se il tuo livello tecnico richiede ancora un po’ di lavoro, sarà preferibile scegliere una lunghezza di sci inferiore che ti permetterà di essere un po’ più approssimativo anziché perdere il controllo in caso di doppio appoggio.

Scopri tutta la nostra gamma da sci di fondo classico!