Consegna rapida
9,6/10
Telefono (solo inglese): +39 0111 962 06 15

QUALI SCI SCEGLIERE? QUALI SONO I DIVERSI TIPI DI SCI?

Lo sci da pista

Lo sci? Tutti sanno di cosa si tratta ma conosci veramente i vari tipi di sci e le diverse pratiche corrispondenti? Con Glisshop, vi spieghiamo tutto dalla A alla Z per indirizzarti verso il materiale adatto ai tuoi bisogni.

Sci da pista
È la pratica degli appassionati delle belle curve ben definite ed è anche la pratica di base dello sci alpino. Esso consiste nello scendere dalle piste da sci, segnalate e battute, effettuando delle curve slittate o carvate, o andando tutto dritto (schuss). Lo sci da pista è la pratica più accessibile dello sci alpino ed è adatta anche a tutta la famiglia. È il passaggio obbligatorio per imparare a sciare e acquisire le buone posizioni e i giusti equilibri necessari.

Per poter concatenare le curve ad alta velocità sulle nevi più dure, lo sci da pista è dotato di un camber tradizionale e di una larghezza stretta inferiore a 86 mm. I passaggi da lamina a lamina sono quindi molto veloci e la tenuta è formidabile.
Camber tradizionale

Per gli sciatori migliori, lo sci di pista sbocca sulle gare più mitiche come la discesa, lo slalom o il gigante che ritroviamo su tutti i notiziari durante le Olimpiadi e le Coppe del Mondo. Chi non ha mai sentito parlare di Luc Alphand, Hermann Maier, Lindsey Vonn, Alexis Pinturault o Tessa Worley.

I mini-sci o sci corti

Molto più corti di uno sci da sci alpino tradizionale, i mini-sci (conosciuti all’origine con il nome di Snowblade) sono fatti per divertirsi sulle piste poco ripide. Il vantaggio dei mini-sci è prima di tutto la loro parte ludica. Sono una buona soluzione se vuoi scoprire lo sci senza complicarti la vita.

Ma attenzione però, perché con la loro lunghezza limitata, la stabilità e la tenuta in curva non hanno nulla a che fare con gli sci da sci alpino. Siamo quindi su un prodotto divertente e molto facile da prendere in mano, a condizione solo di conservare una velocità moderata. E se all’epoca i mini-sci erano conosciuti per la loro sicurezza, sono ormai sistematicamente montati con un vero e proprio attacco mini-sci omologato che libera lo scarpone in caso di caduta.

Lo sci all-mountain o sci versatile

Come suggerisce il suo nome, lo sci versatile è uno sci per tutti i terreni capace di passare in tutte le nevi, che siano battute, irregolari, segnate o polverose, e quindi di alternare le discese su pista e i passaggi fuori pista.

Lo sci versatile è ideale per gli sportivi che non vogliono costringersi a una pratica stabilita, ma che vogliono approfittare di tutte le opportunità offerte dal comprensorio sciistico.

Per riuscire ad adattarsi a tutte le nevi, lo sci all-mountain è un po’ più largo di uno sci da pista classico ed è dotato di un rocker alla spatola. Questa tecnologia fa rialzare l’estremità anteriore dello sci precocemente, allo scopo di rimanere in superficie sulle nevi dolci. È quello che chiamiamo il sollevamento. Il rocker facilita quindi le manovre in fuori pista e rende lo sci più ludico.

Camber rocker davanti
Ovviamente, più scegli uno sci largo e più la sua portanza e il suo comfort sulla neve polverosa saranno importanti, ma più sarà tecnico da manovrare su pista. Bisogna quindi cercare un compromesso a seconda della tua pratica preferita e delle condizioni di innevamento che troverai più spesso.
Per semplificarti la vita, da Glisshop, abbiamo raggruppato questi sci all-mountain in due categorie:
All-mountain ski

1 - Gli sci versatili 70% pista / 30% fuori pista

Sono gli sci più vicini agli sci da pista tradizionali in termini di larghezza (larghezza del pattino compresa tra 80 e 93 mm). Permettono di scoprire i bordi della pista e la neve dolce di basso spessore, ma i cambi di lamina rimangono molto rapidi per godersi le piste.


2 - Gli sci versatili 50% pista / 50% fuori pista

Più larghi dei precedenti (larghezza del pattino compresa tra 87 e 100 mm), questi sci sono perfettamente equilibrati per giocare sia nella neve dura che nella neve dolce. Con questo tipo di sci all-mountain, si può iniziare a fare belle tracce in fuori pista e cimentarsi sulle piste segnalate non battute dei grandi comprensori sciistici, pur conservando un buon atteggiamento su pista.

In conclusione, gli sci all-mountain si rivolgono a degli sciatori che si divertono sia a tagliare delle belle curve su pista ben battuta che a effettuare delle tracce nella polverosa. Con lo sci all-mountain, un solo paio di sci basta per divertirsi su tutti i terreni.

Lo sci freeride:

Come indica il suo nome con Free (libero) e Ride (passeggiata), lo scopo è di girare in tutta libertà su tutta la montagna in cerca della linea perfetta e delle vaste aree di neve polverosa. Questa pratica, che mette in risalto l’adrenalina e l’avventura, è riservata agli sciatori affermati perché rende necessarie una buona padronanza tecnica e una grande conoscenza della montagna e delle sue regole di sicurezza. Da Glisshop, troverai due categorie di sci freeride:

1 - gli sci freeride 60% polverosa

Con delle larghezze di pattino importanti, questi sci sono prima di tutto concepiti per la neve fresca e per la polverosa. Dispongono di un grosso rocker davanti, e ogni tanto di un rocker supplementare dietro, e perfino di un camber piatto o inverso al fine di essere il più maneggevole possibile fuori pista.
Camber-rocker-davanti-dietro
Camber-piatto-rocker
Camber-inverso
Sci freeride
Generalmente rigidi e sportivi, questi sci freeride 60% polverosa possono tornare su pista quando la neve fresca non è presente. Gli sciatori esperti li useranno come degli sci per tutti i giorni.


2 - Gli sci freeride 80% polverosa

Abbiamo a che fare qui con gli sci più larghi del mercato, generalmente con un pattino superiore a 115 mm. Questi sono chiamati sci “Fat” concepiti esclusivamente per la polverosa. La loro facilità di curvatura nella neve profonda è formidabile così come l’effetto di levitazione che procurano. La Freeride World Tour è la gara imprescindibile di questa pratica, con degli atleti come Aurélien Ducroz, JP Auclair, Tanner Hall, Mike Douglas.

Lo sci freestyle:

È la pratica degli stuntman acrobati.
Ski freestyle park
Lo sci freestyle consiste nel fare dei salti e delle figure, che chiamiamo anche trick. La maggior parte del tempo, lo sci freestyle si pratica negli snowpark, una zona dedicata al freestyle che comprende i Kicker (dossi), i Rail (barre per slide) e un Half Pipe (“mezzo tubo di neve”) . Il freestyle comprende anche il JIB, che è il freestyle urbano che si ispira allo skate e ai roller, e anche lo sci freestyle backcountry, disciplina ibrida tra il freestyle e il freeride che consiste nel fare trick fuori pista nella polverosa.

Nel freestyle, è di fondamentale importanza scegliere degli sci a doppia spatola che facilitino le uscite in switch (ossia lo sci all’indietro). Saranno più stretti per lo snowpark e per lo street, e più larghi per il backcountry.

Doppia-spatula
Doppia-spatula-con-rocker
Gli sci freestyle con camber tradizionale offrono su tutta la lunghezza una tenuta formidabile. Sono gli sci da privilegiare per gli half-pipe. Gli sci freestyle a doppia spatola e a doppio rocker sono molto più maneggevoli. Ideali per il flat e per concatenare i moduli dello snowpark con cambi di direzione ultrarapidi.

Lo sci-alpinismo:

È la pratica degli esploratori sportivi.
sci alpinismo
Derivato dallo sci-alpino classico, lo sci-alpinismo dispone di un attacco articolato che libera il tallone in modalità walk. E per far fronte alla pendenza, è necessario utilizzare delle pelli di foca che garantiscano un effetto anti-rinculo. Una volta in cima, l’attacco si blocca totalmente per offrire delle prestazioni praticamente uguali a quelle di un attacco alpino tradizionale.

Proprio come gli sci da discesa, gli sci da sci-alpinismo hanno diverse larghezze a seconda della pratica desiderata:

1 - lo sci-alpinismo light:

Sci stretto e ultraleggero per le salite veloci e lo sci fitness. È il tipo di sci fatto per le mitiche gare come la Pierra Menta.

2 - lo sci-alpinismo versatile:

Sci abbastanza leggero che può essere utilizzato sia fuori pista che su pista. È lo sci ideale per andare in giro e scoprire dei paesaggi grandiosi lontani dalle stazioni sovraffollate.

3 - - lo sci freealpinismo:

Sci largo e potente per gli appassionati delle discese impegnative nella polverosa. Adrenalina garantita!

Allora, quale tipo di sci sei?