Consegna rapida
9,6/10
Telefono (solo inglese): +39 0111 962 06 15

COME SCIOLINARE I TUOI SCI?

Processo molto famoso, la sciolinatura della soletta di uno sci è una tappa obbligatoria prima di andare a sciare. Deve essere realizzata spesso se scii in modo regolare. 
La sciolinatura deve anche essere effettuata prima di una gara allo scopo di preparare gli sci, o alla fine della stagione prima di mettere via gli sci per l’estate. Ma prima di parlare della sciolinatura in senso stretto, è molto importante capire cos’è la soletta dello sci.

Capire la struttura della soletta dello sci


Su ogni soletta da sci, ritroviamo una struttura destinata a migliorare lo scivolamento. Dei piccoli solchi obliqui permettono di evacuare meglio l’acqua che si accumula sotto la spatola quando sciamo. Sciolinando gli sci, potremo migliorare le proprietà della soletta e prevenire l’ossidazione. Questo processo permette di aumentare notevolmente la capacità di scivolamento dello sci.
Struttura di una base sciistica

Per rispettare bene la struttura della soletta dello sci, tutte le operazioni di spazzolatura e di raschiatura della soletta devono essere effettuate nel senso dello scivolo, ossia dalla spatola verso la coda.

Due tappe caratterizzano la sciolinatura degli sci: la pulizia della soletta e l’operazione di sciolinatura in sé.

Quale attrezzatura è necessaria per la sciolinatura?


Per sciolinare i tuoi sci, hai bisogno di:

  • 1 blocco di paraffina per la pulizia,
  • 1 blocco di sciolina universale,
  • 1 ferro per sciolinare,
  • 1 raschietto di plastica,
  • 1 spazzola in bronzo,
  • 1 pennello morbido.

Come pulire i tuoi sci?


Anche se siamo i più meticolosi del mondo, le solette dei nostri sci sono delle vere calamite per lo sporco. Lubrificante per impianti di risalita, terra e vegetali, olio di battipista e altre sporcizie della stazione sciistica hanno la spiacevole tendenza a inserirsi nelle solette dei nostri sci. 

È quindi obbligatorio pulire bene i tuoi sci prima di procedere alla sciolinatura. Questo permetterà di togliere tutte le impurità trovate sulle piste dalla soletta, allo scopo di preparare bene la soletta per l’applicazione e l’assorbimento della sciolina nuova.

In un primo momento, bisogna mettere il ferro sui 100 °C e sciogliere la paraffina lungo lo sci. L’importante non è metterne tanta. Poca paraffina basterà, ripartita in modo uniforme su tutta la lunghezza e la larghezza dello sci.

Stai attento al calore del ferro. Troppo caldo, brucerà la paraffina e toglierà le sue proprietà per un buon scivolamento. E lo stesso vale per la sciolina. Inoltre, alcune scioline sono fluorate. È molto pericoloso per la salute respirare questi fumi di fluoro. Per le scioline fluorate, è quindi imperativo lavorare in un ambiente molto ventilato e, se possibile, con una mascherina.

Per scaldare la sciolina e la paraffina in modo ottimo, è raccomandato utilizzare un ferro per sciolinare. Leggero, potrà essere impostato a una temperatura ideale e dispone di una costruzione adatta proprio alla sciolina. Possiamo anche utilizzare il ferro da stiro della nonna ma rischiamo di essere molto meno efficaci...

In seguito, spalma la paraffina con il ferro caldo, dolcemente e in maniera omogenea, su tutta la superficie della soletta. Se senti dei crepiti, vuol dire che il ferro è troppo caldo e che la tua soletta sta soffrendo. In questo caso, abbassa la temperatura del ferro.

D’altro canto, anche se la soletta resiste al calore, non potrai tuttavia tenere il ferro caldo fermo, come un ferro da stiro che dimentichi su una camicia...

La sciolinatura deve essere preferibilmente effettuata con una soletta a temperatura ambiente. Di conseguenza, evita di sciolinare direttamente dopo una giornata di sci perché se metti una sostanza molto calda su una soletta fredda, lo sbalzo termico sarà molto elevato e la paraffina o la sciolina sfrigoleranno.

Una volta che la paraffina sarà ben spalmata, toglila direttamente con un raschietto di plastica. Raschia più volte, rispettando sempre il senso dello scivolamento, per togliere completamente la paraffina. Dovresti ottenere una paraffina annerita, cosa che dimostra che ha ben assorbito tutto lo sporco presente sulla soletta. Successivamente, prendi la tua spazzola di bronzo e spazzola la soletta nel senso dello scivolamento. Non devi andare avanti e indietro e non spingere troppo forte, sempre per non rovinare la microstruttura della soletta. Infine, puoi togliere gli ultimi residui con un pennello per avere una soletta ben pulita.

Sciolinare i tuoi sci:


Anche se sono disponibili diversi tipi di sciolina, vi consigliamo ampiamente di utilizzare una sciolina universale. Efficiente a una temperatura dell’aria che vada da -10°C a +10°C, la sciolina universale permetterà di scivolare in tutte le condizioni di neve.

Per spalmare la sciolina, procediamo nello stesso modo come per la pulizia della soletta con la paraffina. In caso di sciolina universale, mantieni la temperatura del tuo ferro a 100° C. Come abbiamo visto in precedenza, devi mettere un po’ di sciolina in modo uniforme su tutta la soletta e spalmarla con l’aiuto del ferro, evitando ogni tipo di crepitio.

Al contrario della fase riguardante la pulizia, lasciamo questa volta riposare la sostanza. Lascia la sciolina asciugare per 2 ore. La paraffina essendo più leggera rispetto alla sciolina, si impregnerà quindi nella soletta durante l’asciugatura e la paraffina tornerà in superficie.

Dopo 2 ore, la sciolina sarà stata assorbita nella soletta e dovrai soltanto raschiare la paraffina. Utilizza il raschietto di plastica e come sempre, lavora nel senso dello scivolamento, senza spingere troppo.

Infine, spazzola per togliere gli ultimi residui.